Primula comune

pubblicato in: Febbraio, Flora, Gennaio, Marzo | 0
Foto di Bruno Martino
Foto di Bruno Martino

Primula comune (Primula vulgaris Hudson)

Gennaio

Primulacee (Primulaceae)

La Primula comune (nome scientifico Primula vulgaris, Huds., 1762) è una pianta della famiglia delle Primulaceae, che fiorisce agli inizi della Primavera.

“A proposito di Primule, vi siete mai chiesti perché, come le Viole, si diffondono rapidamente un po’ dappertutto? Ne mettiamo una piantina nel nostro giardino e dopo un paio di anni si è diffusa ovunque ed inaspettatamente, malgrado  elaborino un seme molto piccolo e vischioso … Sono state le formichine che cercando di trasportare questo cibo proteico nelle loro tane, qualche seme lo perdono per strada e quindi la collaborazione con le Primule e le Viole funziona benissimo perché danno vita e ricevono vita di ritorno …. Se osservate le Primule da vicino, vedrete poi dal centro della loro corolla spuntare più in alto o lo stimma (parte femminile) oppure gli stami che in questo caso sono più lunghi dell’ovario (parte femminile del fiore). E’ perche queste piantine sono molto previdenti e praticamente elaborano due tipi di fiori per permettere ad insetti diversi di impollinarli, depositando più o meno profondamente il loro nettare in un altro meraviglioso scambio di vita … Un personaggio famoso, mi sembra fosse Shakespeare, disse che le Primule “muoiono nubili” perché esse hanno così tanta fretta di fiorire che lo fanno  anche con il gelo quando ancora gli insetti che le dovranno impollinare non sono ancora in circolazione … Più avanti penso sia utile darvi anche la descrizione botanica del fiore in ogni sua parte. Vi anticipo solo, ma lo avrete senz’altro capito, che il fiore è la parte sessuata della pianta e, nel nostro camminare insieme tra questi colli, bisognerà tenere conto che la sessualità, e quindi i fiori, non è sempre evidente nell’arco di evoluzione botanica, partendo dalle Felci, considerate elementi di transito nella teoria evolutiva del fiore, arrivando ad una “sessualità invece evidentissima nelle famiglie più evolute: le Orchidaceae.” Bruno Martino

Per approfondire le caratteristiche botaniche della specie cliccate qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *