Sentiero delle Roste (5)

Questo sentiero si dirama principalmente su strade asfaltate alla scoperta dei luoghi storici del paese.

Mappa Sentiero 5

Altimetria Sentiero 5

Parco della Vittoria

5,8 km

1:30 h

85 m D+

Il sentiero parte dal parco comunale di Mussolente e si dirige verso l’ingresso della Villa Negri-Piovene. Salendo poi per via degli Alpini e attraverso un sentiero che troveremo sulla destra, ci si trova al Roccolo della Villa. Da qui si gode di una bella visuale sul paese. Sulla sommità del roccolo ci si presenta davanti una piana dominata da cedui di carpino e una maestosa quercia. Procedendo verso il Monte Gallo sotto le chiome di acacia e castagno, ci dirigiamo verso il Santuario della Madonna dell’Acqua. Si prosegue poi per le scalette del Santuario. A metà circa delle scalette si devia su un sentiero che scende verso destra e che ci porterà in via Castella. Dopo aver attraversato con attenzione la strada provinciale e si prosegue per via Cumana; dopo pochi metri di strada, il nostro sguardo cadrà inevitabilmente sul Massiccio del Grappa che si staglia maestoso a Nord del paese, e che durante le mezze stagioni offre una varietà cromatica data sia dalla luce, che dalla vegetazione molto suggestiva. Arrivati al capitello, si svolta a destra e ci si dirige verso il centro del paese, passando al di sotto della “rivetta tonda” la quale offre un soggetto molto apprezzato per scattare foto “romantiche” nelle varie stagioni. Proseguendo verso Piazza Cimberle (dalla quale si può vedere ancora il vecchio mulino), ci si incammina lungo il sentiero che percorre l’argine del torrente Volon. Si prosegue dritti per Borgo Faveri e poi si continua per via Guglielmini. Da qui passando per via Monte Grappa si torna alla partenza del sentiero.

Punti di interesse

01 – Villa Negri Piovene

Scenografico complesso di edifici, realizzato nella seconda metà del ‘700 sulla cima di un colle panoramico, ammirabile da ogni direzione. Voluto dalla famiglia Negri Miazzi di Bassano, esprime in modo assai elegante i gusti e le sensibilità artistiche dei committenti, … Continued

03 – Roccolo Villa Negri-Piovene

Raro e antico esempio di apprestamento arboreo (aucupio o roccolo) pensato per la caccia ai volatili con l’impiego di reti; spesso presenta anche opere murarie come castello o torre. Questa formazione costituita da una galleria vegetale di carpini e da … Continued

04 – Monte Gallo

A sinistra del sentiero principale, troviamo un prato che porta alla sommità del monte Gallo. Da qui si può godere del bel panorama offerto dalla pianura sottostante e dall’arco prealpino durante le ore crepuscolari. In questo prato è possibile osservare numerose … Continued

05 – Capitello Via Rotta

Il capitello dedicato alla “Sacra Famiglia” è un interessante manufatto, edificato nei primi anni del ‘900, decorato con sculture e pitture coeve. Venne costruito in seguito alla realizzazione del lungo rettifilo in pendenza (detto “Via Rotta”), tracciato per rendere più … Continued

06 – Villa Bomben–Girardini

Una bella casa nobiliare cinquecentesca, più volte rimaneggiata sino alla prima metà del ’900. Venne voluta dalla famiglia trevigiana dei Bomben, grossi proprietari terrieri con estese proprietà in paese. Essa fu un raffinato luogo di svago e di riposo sia … Continued

07 – Villa Soderini – Drigo – Cremasco

Il bel panorama spazia da Bassano sino al Grappa. La sottostante valle verdeggiante, percorsa dal torrente Lugana, è incorniciata dalla villa Soderini –Drigo, originale esempio di dimora gentilizia sorta in zona collinare. Il singolare edificio ha mutato più volte nei … Continued

08 – Santuario Madonna dell’Acqua

Le forme attuali di questa slanciato edificio sono settecentesche ma inglobano parti considerevoli dell’antica pieve medioevale dedicata a San Pietro. In seguito alla costruzione della nuova parrocchiale, la chiesa divenne Santuario dedicato alla Madonna dell‘Acqua. Questa devozione costituisce ancor oggi … Continued

09 – Campanile, Capitello San Nicolò e antica Canonica

La raccolta piazza del Santuario è sovrastata dall’agile campanile, con svettante guglia in cotto. Fu  edificato dopo il 1696, in seguito al crollo della precedente torre campanaria medioevale causato dal  rovinoso terremoto del 1695. Anche il vicino capitello dedicato a … Continued

12 – Torrente Volon

La storia di Mussolente dipende in modo assoluto dal  torrente Volon. Questi, alimentato dalle acque sorgive sia delle falde del Grappa che della fascia collinare, fornisce da sempre la risorsa fondamentale per l’agricoltura di valle e assieme l’energia del proprio … Continued

17 – Capitello Madonna dell’Acqua e Rosta Faveri

Il “Capitello della Madonna dell’Acqua”, edificato nella fine del ’800, indica il luogo nel quale, secondo la tradizione, nel 1636 avvenne il recupero della statua lignea di Maria con il Bambino. L’immagine, proveniente dalla Valle di Santa Felicita e trasportata … Continued