32 – Valle del Ru

Il bosco, questa volta un po’ diverso poiché le querce si fanno sempre più rare, lasciando spazio al castagno, tipico segno di attività antropica; Attraverso i buchi di vegetazione è possibile “sbirciare” il Santuario della Madonna dell’acqua, che si nasconde dietro le fronde. Proseguendo ci si imbatterà ad una porta, che ci invita ad oltrepassarla, portandoci fuori dal sentiero; una cinquantina di metri oltre ci si aprirà un altro bel punto panoramico questa volta sul lato ovest del paese e sui monti Berici.