Salamandra pezzata

pubblicato in: Anfibi, Fauna | 0

La salamandra pezzata è un genere di anfibi urodeli facilmente riconoscibile per la sua colorazione nera con vistose macchie gialle; la colorazione vistosa serve per avvisare i possibili predatori che l’animale se ingerito risulterebbe pericoloso. Infatti, sulla pelle sono presenti delle ghiandole che emanano una secrezione nociva e irritante. Può arrivare ai 20 cm di lunghezza totale e le femmine raggiungono dimensioni maggiori dei maschi. La salamandra frequenta ambienti freschi e umidi, prediligendo i boschi a latifoglie, in zona pianeggiante o collinare. Come tutti gli anfibi è legata all’acqua per la riproduzione. La struttura e le caratteristiche dei corsi d’acqua nei quali avviene la deposizione delle larve giocano infatti un ruolo molto importante nel determinare la distribuzione della specie. Corsi d’acqua poco profondi, dall’andamento naturale, con ricchezza di rifugi e substrato ben diversificato hanno maggiori probabilità di ospitare questo urodelo. La salamandra è un vero e proprio indicatore biologico, dato che depone in torrenti poco o per nulla inquinati.

Ascolta l’audio guida: 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *